Il deputato degli Stati Uniti dice che Bitcoin non andrà via, diventerà solo più forte

Il Bitcoin ha valore e continuerà ad avanzare e a diventare una parte integrante sempre più importante del futuro degli americani, secondo il deputato Tom Emmer.

Il rappresentante degli Stati Uniti per il Minnesota a favore della crittovaluta e del decentramento è intervenuto durante un’intervista con il co-fondatore di Morgan Creek e il primo adottante del Immediate Edge, Anthony Pompliano.

„Bitcoin, blockchain, non sta andando via, continuerà a diventare sempre più importante e avanzerà. Basta guardare. Ha un valore e quando qualcosa ha un valore, la gente si assume più rischi e avanza“.

Bitcoin non è il problema, la centralizzazione è

Secondo il deputato, i governi sanno che la moneta fiat è fuori controllo e quindi, per conservare l’illusione che tutto vada bene, controllano il popolo.

Come ha detto, questo è il problema della governance centralizzata, che dà al governo tutto il potere, con un buon esempio di come la gente è stata chiusa in Cina durante l’inizio della crisi COVID-19.

„Il governo ha la vostra moneta su una carta e indovinate cosa succederebbe se viveste a Wuhan, vi farebbero chiudere, non riuscireste a trovare un passaggio da Wuhan a un’altra città. Non potresti andare a fare la spesa, a meno che il governo non ti rilasciasse per andare a fare la spesa“.

Quando gli Stati Uniti hanno tolto il dollaro dal gold standard, l’intero sistema si è spostato dalla creazione di ricchezza alla creazione di debito. Questo significa che per mantenere a galla l’intera economia orientata al debito, il governo attualmente deve continuare a iniettare denaro nell’economia, finché la gente non potrà tornare al lavoro, o l’intero sistema crollerà.

Il deputato ha detto che dopo la crisi, il governo degli Stati Uniti dovrebbe iniziare a cercare migliori opzioni pratiche.

„È ora di tornare alla creazione di ricchezza ed è ora di cercare nuove forme di trasferimento“.

Sostenendo la Bitcoin come un deposito di valore, ha detto che la creazione di ricchezza può essere ottenuta agganciando fiat a qualsiasi bene trasparente e affidabile.

„Non deve essere per forza il gold standard, ma l’aggancio a qualche numero responsabile, quindi ha un significato, invece di far sì che la gente ci giochi e che alcuni di noi si chiedano il perché“.

Pomp ha notato che il deficit di spesa è diventato sempre più grande nonostante gli Stati Uniti abbiano raggiunto livelli record di imposte sul reddito negli ultimi anni fiscali. Questo, secondo Emmer, è uno dei tanti problemi che derivano dalla governance centralizzata, proprio come è successo durante il recente hack di Twitter.

„Twitter è il problema, sono loro che hanno fatto un casino, e Bitcoin non ha fatto un casino. Twitter, la vostra sicurezza non è stata adeguata. Hanno hackerato Twitter e ci saranno cattivi dappertutto“.

Ancora, sul tema del controllo centralizzato, Emmer ha detto che la prima proposta di criptovaluta della Bilancia era un grande concetto, ma ha fallito perché era una minaccia alla politica monetaria centralizzata.

L’allocazione di risorse scarse funziona solo in un mercato libero, ma una volta che un’entità centralizzata entra e introduce una distorsione dell’allocazione, alla fine si sgretola man mano che la disuguaglianza si instaura.

I membri del Congresso hanno aggiunto che questo è il punto in cui gli Stati Uniti e il mondo si trovano in questo momento, e crypto rappresenta un’opportunità per le persone di governare collettivamente il proprio denaro.

Bitcoin e il dollaro seguiranno sempre il sentiero della minima resistenza

Una delle maggiori sfide contro il denaro sano, ha osservato, è che la maggior parte dei legislatori che prendono decisioni in materia di denaro sono o incapaci di capire le valute criptate, o sono completamente riluttanti ad imparare.

L’attrito tra lo stato e gli innovatori o i visionari, ha detto, non impedirà alle persone di spostare Bitcoin e le risorse in luoghi con la minore resistenza verso il decentramento.

Tra circa tre o quattro anni, quando il mondo uscirà dalla crisi finanziaria del coronavirus, le cose saranno cambiate e il Bitcoin sarà in mezzo a tutto questo.

Ha aggiunto che questo è il motivo per cui le banche hanno recentemente ottenuto il via libera alle crittocittà bancarie, dato che alcune persone informate e favorevoli alle crittocittà in posizioni di potere o di influenza sono consapevoli che il Bitcoin ha un ruolo chiave da svolgere nel futuro della finanza.

„Quando usciremo dalla crisi, il bitcoin non se ne andrà, ma diventerà più forte“.

Bitcoin